• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici

Il D.Lgs. 231/2007 con gli artt. 17 – 30, quindi il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili con l’emanazione della regola tecnica n. 2, indicano quando deve attivarsi, per il soggetto obbligato, il presidio dell’adeguata verifica della clientela.

L’adeguata verifica della clientela si deve effettuare quando la prestazione professionale è continuativa oppure quando l’operazione comporta la movimentazione o la trasmissione di mezzi di pagamento o il compimento di atti negoziali a contenuto patrimoniale, se i mezzi di pagamento movimentati o trasmessi sono di importo pari o superiore a 15.000 euro.

Quando il valore dell’operazione non è quantificabile è comunque necessario adempiere all’obbligo di adeguata verifica della clientela.

Oltre ai casi sopra esposti l’adeguata verifica deve essere effettuata:

  • quando vi è sospetto di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo, indipendentemente da qualsiasi deroga, esenzione o soglia applicabile (art.17 comma 2)
  • nel caso in cui vi siano dubbi sulla veridicità o sull’adeguatezza dei dati precedentemente ottenuti ai fini dell’identificazione del cliente (art.17 comma 2)
  • per i nuovi clienti quindi per quelli già acquisiti quando si rileva un mutato livello di rischio di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo (art.17 comma 4)

L’art.18 D.Lgs. 231/2007 stabilisce il contenuto degli obblighi di adeguata verifica.

In particolare, il comma 1 specifica quali sono le operazioni da effettuare per adempiere l’obbligo di adeguata verifica della clientela.

Il primo adempimento richiesto dalla normativa consiste nell’identificazione del cliente e nella verifica della sua identità, quindi nell’identificazione dell’esecutore e del titolare effettivo.

Antiriciclaggio GB

Nel software “Antiriciclaggio GB” l’inserimento dei dati anagrafici dei clienti si effettua dall’apposita sezione “Gestione clienti”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici -  Gestione clienti

L’inserimento dei dati anagrafici dei clienti e delle relative figure abbinate (legale rappresentante, procuratore/delegato, titolare effettivo) può avvenire:

  1. Richiamando i dati dall’anagrafica generale delle ditte, per chi è in possesso del software “Integrato GB”;
  2. Importando i dati anagrafici da un file testo (.txt)
  3. Inserendo i dati anagrafici manualmente

1. Importazione dei dati dall’anagrafica generale delle ditte (clienti Integrato GB)

L’importazione dei dati dall’anagrafica generale delle ditte si effettua dalla sezione “Provvisorie” cliccando il pulsante “Importa” opzione “Anagrafica ditte”.

Nella maschera così aperta sono visualizzati tutti i clienti che sono presenti nell’anagrafica generale delle ditte.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Importazione ditte GB in anagrafica provvisoria

Per procedere all’importazione all’interno del software antiriciclaggio è necessario selezionarle quindi cliccare “Importa”.

Se attive le opzioni “Importa legali rappresentanti” e “Importa titolari” sono automaticamente importati i soggetti rispettivamente indicati nella sezione “Firmatario” e “Soci”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Importazione in software antiriciclaggio

Le anagrafiche sono riportate nella sezione “provvisorie” da dove possono essere integrate con le informazioni mancanti quindi salvate in “definitiva”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Anagrafiche in sezione "provvisorie"

Per ulteriori informazioni sulla funzione di importazione consultare la relativa guida on-line.

2. Importazione da file testo

Sempre dalla sezione anagrafiche “provvisorie” è possibile procedere all’importazione dei dati da un file testo.

Per farlo è necessario cliccare su “Importa” opzione “File .txt”.

Nella maschera così aperta seleziona “File di testo” e cliccare il pulsante “Avanti >>”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - maschera file di testo

Nella maschera successiva è necessario selezionare il file oggetto di importazione e cliccare nuovamente “Avanti>>”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Importazione dati delle ditte

Nella maschera così aperta è necessario identificare ogni colonna dall’apposito menu a tendina.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Importazione dati delle ditte menù a tendina

Al termine della procedura cliccare “Fine”.

Anche in questo caso le anagrafiche saranno riportate nella sezione “provvisorie” da dove possono essere integrate con le informazioni mancanti al fine del salvataggio in “definitiva”.

3. Inserimento manuale dei dati

L’inserimento di nuovi clienti, senza importazione dei dati anagrafici, si effettua cliccando il pulsante “Nuovo”.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Inserimento nuovi clienti senza importazioni

Al click su “conferma” è aperta la maschera per l’inserimento dei dati richiesti dalla normativa.

Antiriciclaggio: inserimento dei dati anagrafici - Maschera inserimento dati nuova anagrafica

Come in tutti i software GB, per procedere alla compilazione dei campi verdi, è necessario effettuare doppio click nella cella quindi scegliere l’opzione desiderata. Nei campi gialli invece si procede normalmente alla digitazione da tastiera dell’informazione.

Indipendentemente dalla modalità di inserimento, al termine del salvataggio in definitiva, l’anagrafica sarà riportata nell’apposita sezione da cui si potrà procedere all’inserimento delle figure abbinate nonché all’effettuazione dei passaggi successivi:

  • Inserimento della operazione/prestazione
  • Valutazione del rischio
  • Adeguata verifica
  • Predisposizione del fascicolo del cliente

RIV/8

Scarica il software senza impegno!